La brachistocrona: da Galileo alla stampante 3D

La classe seconda ha potuto quest’anno introdurre nel portfolio di geometria, con l’arrivo della stampante 3D, lo studio, l’elaborazione software e la costruzione dei solidi rivisitati nell’ambito dei reperti del Museo scolastico.

La presenza di tre piani inclinati tra gli strumenti di meccanica ha incuriosito Luca che con la stampante 3D ha ricostruito la brachistocrona, il piano inclinato a forma di cicloide dove i corpi scendendo raggiungono la base nel minor tempo.

Manuel ha voluto riprodurre la lente o specchio ustorio per lo studio dell’energia raggiante.

Teo invece ha costruito un cubo con diagonale spaziale per la dimostrazione del Teorema di Pitagora in tre dimensioni.

Gli oggetti descritti verranno portati e presentati alla mostra con gli oggetti del nostro Museo scolastico Quadri della natura che la nostra scuola organizzerà con il Museo regionale di Capodistria nella loro sede di via Kidrič e che rimarrà aperta dal 15 agosto al 15 ottobre 2021.

Torna in alto