Gli erbari del Museo scolastico del Ginnasio Gian Rinaldo Carli di Capodistria, la flora dalle Alpi all’Istria dal 1859 al 1902

Nell’ambito del congresso internazionale Educa-Scuola e Musei presso il Museo regionale di Capodistria, in una delle salette del piano nobile di palazzo Belgramoni Tacco, su iniziativa della prof.sa Loredana Sabaz è stata allestita la mostra “Gli erbari del Museo scolastico del Ginnasio Gian Rinaldo Carli di Capodistria, la flora dalle Alpi all’Istria dal 1859 al 1902”,

Nelle due vetrine espositive sono state esposte le alghe delle due collezioni di Antonio Zaratin e le piante degli erbari, di cui, piccola curiosità, alcune raccolte nel 1859 in Stiria e nel Tirolo, altre raccolte da Antonio Accurti dopo il 1856 e alcune raccolte a Pisino nel 1902. Tra le piante esposte cinque cartelle contengono gli equiseti raccolti a Salara, San Pietro e Santa Domenica. Nel pannello esplicativo, per la prima volta, hanno trovato posto le foto delle orchidee selvatiche, conservate nei nostri erbari, scattate da Tomi Pugliese Štuva.

Durante il congresso è stato esposto e presentato il poster con la spiegazione didattica sull’uso degli erbari in classe e la prof.ssa Lea Škerlič, per la sezione crosscurricolare tra scuole e musei, ha perparato una presentazione sulle attività svolte nel progetto europeo Erasmus+Cosmos.

Torna in alto