• 00 386 (0)5 620-96–20

    Dedichiamo questo spazio ai Carliti e alle varie attività svolte durante il confinamento. Facendo sport, fotografie, video ed altro ancora i ragazzi cercano di sopravvivere all’isolamento mantenendo uno stile di vita sano e creando piccoli gioielli che inducono all’ottimismo.

     

  • Il Ginnasio Gian Rinaldo Carli entra nel progetto nel dicembre 2016 come scuola che implementerà i risultati previsti dal progetto. Al progetto partecipano 17 docenti.

    Nell’ambito del progetto OBJEM il nostro ginnasio svilupperà: la lettura e la comprensione del testo (apprendimento della lingua, riduzione delle differenze di genere, analisi dei gruppi vulnerabili, motivazione alla lettura).

    Nell’ambito del settore scelto abbiamo definito una domanda di ricerca (Come sviluppare/potenziare l’attenzione durante la lettura?) alla quale collegheremo tutte le attività previste nel progetto.

    In base al settore prioritario scelto (la lettura e la comprensione del testo) e alla domanda di ricerca si procede alla scelta delle attività che propongono le scuole sviluppatrici.

    Nell’ambito della collaborazione tra il Convitto nazionale Paolo Diacono di Cividale e il Ginnasio Carli, nelle giornate del 20 febbraio e del 14 marzo si sono svolte ore di lezioni in team che hanno visto impegnati il prof. Cantarutti e la prof.ssa Sabaz. A Capodistria il prof. Cantarutti ha tenuto due ore di lezione sull’uso della modellazione in matematica. A Cividale la prof.ssa Sabaz ha svolto delle ore di laboratorio sul tema delle onde e delle oscillazioni.

    Come si può studiare un’onda stazionaria unidimensionale? Collegando a un vibratore una cordicella alla quale si appendono dei pesi.

    L’esperimento ci permette di verificare due modelli fisici riassunti dalle leggi relative alla velocità di propagazione di un’onda stazionaria

    Giornalismo sportivo al Ginnasio Gian Rinaldo Carli.

    Un compito di matematica può arricchirsi di contenuti interessanti come la spirale di Teodoro di Cirene che Mariya, della prima ginnasio, ha presentato ai propri compagni di classe ricostruendola e spiegandola in GeoGebra.